ValerioVicari.it

Blog di Cultura, Politica, Società

EMAIL
info@valeriovicari.it

Attenti al Matterellum: se torna, vince B.

Ok, le cose non stanno proprio così: fare le previsioni sull'esito delle elezioni è uno sport molto pericoloso, gente come Bersani ci si è fatta molto male. Però nello spirito salace di un blog la provocazione ci può stare: se torna il Mattarellum, il rischio (o la speranza, a seconda dei punti di vista) che si arrivi al Berlusconi quinquies è abbastanza alto. Proviamo a spiegare perché.

Renzi Segretario, unico successo di Silvio in 20 anni di vita politica

Questa sera Matteo Renzi è diventato Segretario del PD con una percentuale schiacciante: praticamente il 70% dei votanti alle primarie ha scelto lui. Non si può negare che questo successo ha tratti sorprendenti, perché oltre alle dichiarazioni di facciata e alle beneauguranti previsioni portasfiga in suo favore uscite negli ultimi giorni da parte di mezzo partito, sembrava difficile che la "base" del PD avrebbe davvero accettato, a livello così diffuso, il baldo manzo toscano come proprio Segretario e leader politico. Possibile che i vari D'Alema, Veltroni, Bersani, che tenevano in mano il PD fino allo scorso anno, avessero così poca presa oggi sull'elettorato da ottenere per Cuperlo solo il 15% dei voti? A quanto pare, sì.

Sempre con noi JFK, mito di ieri e di oggi

JFK era un mito nel 1963, oggi lo è forse ancora di più. Proprio in questi giorni un po' tutti hanno ricordato i 50 anni dall'assassinio di Dallas, il 22 novembre 1963. Un fatto crudele, rimasto nell'immaginario collettivo. Il filmato di Zapruder ancora oggi colpisce per la sua essenziale brutalità: la limousine scoperta, gli spari, Kennedy ferito, il colpo alla testa, Jackie sul cofano dell'auto nel folle gesto di raccogliere i pezzi del cranio del marito, l'agente del servizio segreto che sale sull'auto da dietro per rispingere sul sedile la first lady. E poi l'auto che scompare, sotto un cavalcavia.

Se non lasciate, non vale

Da ieri esiste un partito in più nella galassia politica italiana, chiamato - nome presumiamo provvisorio, vista la sua enorme banalità - Nuovo CentroDestra. Questo soggetto è nato, come tutti sanno, dalla mancata adesione di una parte del vecchio gruppo dirigente PDL a Forza Italia 2.0., ovvero il nuovo soggetto politico voluto da Silvio Berlusconi.

Falchi e colombe: un ignobile pollaio

 La storia dei falchi e delle colombe è iniziata molto prima che la Pitonessa e il Vicepremier da Girgenti iniziassero a beccarsi tra loro. Vanta in realtà antichi e nobili natali: l'espressione fu coniata per definire l'atteggiamento interventista di quei membri del Congresso USA disposti a menare le mani con l'Inghilterra nel 1812. In quell'occasione, il Congresso americano si spaccò tra interventisti e pacifisti, e i fautori delle due diverse linee furono definiti, simbolicamente, falchi e colombe: i primi, aggressivi, come i falchi, e desiderosi di guerra; gli altri, le colombe inclini alla pace per definizione. 

La triste parabola del Nonno Mario

Sic transit gloria mundi, Così facilmente si dissolve la gloria terrena: nessun detto calza meglio in riferimento alla vicenda politica vissuta dall'eccellentissimo prof. Mario Monti, che qui chiameremo informalmente Nonno Mario, come lo definì una bambina in una lettera alla Presidenza del Consiglio, con molta modestia fatta pubblicare a suo tempo dallo stesso premier sul sito ufficiale del Governo.

Inizieremo col ripercorrere le fasi della sua scesa in campo: a novembre 2011 il Presidente della Repubblica, di fronte all'imminente crisi del Governo Berlusconi, prende in mano l'iniziativa politica e nomina, a sorpresa, il prof. Mario Monti senatore a vita. Si tratta della prima mossa utile a configurare il nascente governo come un esecutivo super partes,  vero e proprio Governo del Presidente come si disse all'epoca.

Copyright © Valerio Vicari. Tutti i diritti riservati. COOKIE POLICY - DISCLAIMER- Hosting by BS NEWLINE Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Please publish modules in offcanvas position.