ValerioVicari.it

Blog di Cultura, Politica, Società

EMAIL
info@valeriovicari.it

A Lucerna c

Domenica scorsa, 6 aprile, alle ore 16 presso il mitico KKL (Kultur- und Kongresszentrum Luzern) si è tenuto il concerto di ringraziamento del Festival di Lucerna nei confronti di Claudio Abbado. L'appuntamento era di quelli da non mancare.

Lei (Her): scene da un futuro possibile

Lei di Spike Jonze, titolo originale Her, è davvero uno dei migliori film dell'anno, non a caso candidato al premio Oscar come migliore film (sconfitto dal bellissimo Gravity di Alfonso Cuarón) e vincitore della statuetta per la miglior sceneggiatura originale. Il regista è personaggio certamente non comune: a lui si deve il surreale e affascinante Essere John Malkovich (Being John Malkovich), pellicola visionaria e di spiccata originalità (considerato soprattutto che il film è del 1999). Da allora solo un paio di altri film e ora questo Her, caso cinematografico internazionale, vincitore oltre che del già ricordato Oscar per la sceneggiatura, anche di numerosissimi altri premi in tutto il mondo.

Meno male che Muti c

 

Il Teatro dell'Opera di Roma ha proposto in questa stagione 2013-2014 un nuovo allestimento di Manon Lescaut di Puccini, con la direzione di Riccardo Muti. Nel ruolo del titolo, il celebre soprano russo Anna Netrebko.

Claudio Abbado. Per sempre.

Il mondo della Musica e dell'Arte tutta si è fermato per piangere la scomparsa del grande Claudio. Eravamo preparati, ovviamente. Fin dal cancro allo stomaco che lo aveva colpito più di dieci anni fa e che ne aveva debilitato il fisico, ma non l'animo. Purtroppo un po' tutti avevamo pensato al peggio vedendo annullati, uno dopo l'altro, i concerti degli ultimi mesi. Una lontananza dalla musica che si stava prolungando da troppo tempo per non generare sospetti e preoccupazione in tutti quelli che, come me, da anni seguivano le sue uscite.

Ernani, opera romantica, di grande musica e forti ideali

Il Teatro dell’Opera di Roma ha inaugurato la stagione 2013-2014 con Ernani di Giuseppe Verdi, sotto la direzione di Riccardo Muti. Scelta di per sé non particolarmente originale, ma in tempi in cui un Teatro riesce a programmare meno di dieci titoli lirici all’anno, anche questa finisce col diventare una proposta quasi innovativa.

I molti costi dell

The Highest Cost è un documentario del 2013 della durata di poco più di venti minuti, diretto da Matteo Bruentta, giovane regista italiano che vive e lavora a New York. Si tratta di un'opera che fa riflettere e che lascia il segno sullo spettatore.

Copyright © Valerio Vicari. Tutti i diritti riservati. COOKIE POLICY - DISCLAIMER- Hosting by BS NEWLINE Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.

Please publish modules in offcanvas position.